ARTIKA – DELLA NEVE E DEL GHIACCIO
Immersive art exhibition

Water as the principle of all things, arché, is the element without which life cannot exist: in all the forms and in all the transitions of state that it can assume, from liquid to gaseous and, obviously, to solid , or ice. Art’s interest in this singular and changeable “material” so full of symbolic meanings has particularly distant origins.

Artika is an immersive and performative investigation into ice, snow and cold as symbols of life, of transformation, an integral part of a natural cycle that allows the planet to be kept in perfect balance.

In about forty years, the surfaces of the glaciers have reduced by more than a third with a rate that increases from year to year: compared to the nineties, the speed of melting has increased by about six times. In 2023, scientific forecasts indicate a new negative record. The ice melted in sea water has gone from 81 billion tons in the nineties to 475 in 2018. The estimate for the polar ice caps alone is a loss of 6.4 billion tons of ice in the period from 1992 to 2017, with a 60% negative focus in Greenland. The phenomenon of ocean warming has led to a rise in sea levels equal to 18 millimeters on average. The projections of authoritative research institutes – including INGV, National Institute of Geophysics and Volcanology; ESA, the European Space Agency and NASA, the National Aeronautics and Space Administration – indicate a rise in sea levels that could reach up to 70 centimeters by 2100.

The narrative of the exhibition is built around the attention that art and science dedicate to this particular state of water in its fascinating solid form. Starting from the Renaissance, thanks to the studies on cold and flight carried out by Leonardo Da Vinci, and from the creation by Michelangelo, invited to court by Piero De’Medici, of the mythical Ice Hercules, reproduced by Antonio Pollaiolo in the bronze statue subsequently created. Snow is the protagonist of the light landscapes of the Impressionists, in particular Monet, and is a recurring element in many artists who, from Van Gogh to Kandinsky and Chagall, use different languages ​​to express the element of water in its crystallized form.

Multisensoriality is the distinctive feature of this experiential journey which does not intend to neglect any of the visitor’s senses thanks to the help of immersive technologies that integrate sounds, lights, scents and images, in order to project the viewer into the telling of the story that starts from contemporaneity and then delve into the historical and artistic aspects.

The metamorphosis of forms and the evolution of artistic meanings are exhibited along the line of time, fusing together past, present and future.

ARTIKA – OF SNOW AND ICE

IMMERSIVE ART EXHIBITION EXHIBITION

Curators of the exhibition and the artistic settings of the works

Giuliano Gasparotti
Francesco Mazzei

PRODUCTION
KIF Italia
Valerio Ronzitti

SOUND DESIGN
Furio Valitutti
OLFACTORY PATH
Stefano Proietti

COPRODUCTION
Kosmos srl
Salone delle Colonne
Kosmos Formazione
Idea Faktory srl
Cantiere Idea srl

WITH THE PATRONAGE
Regione Lazio
Comune di Roma
Municipio IX Roma Capitale

IN COLLABORATION WITH
Epson Italia
Bose Italia

L’acqua come principio di tutte le cose, arché, è l’elemento senza il quale non può esistere vita: in tutte le forme ed in tutti i passaggi di stato che essa può assumere, dal liquido al gassoso ed, ovviamente, al solido, ovvero al ghiaccio.

L’interesse dell’arte per questo singolare e mutevole «materiale» così denso di significati simbolici ha origini particolarmente lontane.

Artika è un’indagine immersiva e performativa sul ghiaccio, sulla neve e sul freddo come simboli di vita, di trasformazione, parte integrante di un ciclo naturale che consente di mantenere in perfetto equilibrio il pianeta.

In circa quarant’anni le superfici dei ghiacciai si sono ridotte di oltre un terzo con un ritmo che aumenta di anno in anno: rispetto agli anni novanta la velocità di scioglimento è aumentata di circa sei volte. Nel 2023 le previsioni scientifiche indicano un nuovo primato negativo. Il ghiaccio scioltosi nell’acqua dei mari è passato da 81 miliardi di tonnellate degli anni novanta a 475 nel 2018. La stima per le sole calotte polari è di una perdita di 6,4 miliardi di tonnellate di ghiaccio nel periodo che va dal 1992 al 2017, con un focus negativo del 60% in Groenlandia. Il fenomeno del riscaldamento degli oceani ha determinato un innalzamento del livello marino pari a 18 millimetri di media. Le proiezioni di autorevoli istituti di ricerca – tra i quali INGV, Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia; ESA, Agenzia Spaziale Europea e NASA, National Aeronautics and Space Administration – indicano un innalzamento dei mari che potrebbe arrivare fino a 70 centimetri entro il 2100.

La narrazione del percorso espositivo è costruita intorno all’attenzione che l’arte e la scienza dedicano a questo particolare stato dell’acqua nella sua affascinante forma solida. Partendo dal Rinascimento, grazie agli studi sul freddo e sul volo fatti da Leonardo Da Vinci, e dalla realizzazione da parte di Michelangelo invitato a corte da Piero De’Medici, del mitico Ercole di ghiaccio, ripreso da Antonio Pollaiolo nel bronzetto successivamente realizzato. La neve è protagonista dei paesaggi di luce degli Impressionisti, in particolare Monet, ed è elemento ricorrente in moltissimi artisti che da Van Gogh sino ad arrivare a Kandinskij e Chagall declinano con linguaggi differenti l’elemento acqua nella sua forma cristallizzata.

La multisensorialità è il tratto distintivo di questo viaggio esperienziale che non intende trascurare nessuno dei sensi del visitatore grazie all’ausilio di tecnologie immersive che integrano suoni, luci, profumi ed immagini, al fine di proiettare lo spettatore nel racconto della storia che parte dalla contemporaneità per poi approfondire gli aspetti storici ed artistici.

La metamorfosi delle forme e l’evoluzione dei significati artistici sono esposti lungo la linea del tempo fondendo insieme passato, presente e futuro.

ARTIKA – DELLA NEVE E DEL GHIACCIO

IMMERSIVE ART EXHIBITION

MOSTRA

Cura della mostra e delle ambientazioni artistiche e delle opere
Giuliano Gasparotti
Francesco Mazzei

PRODUZIONE

KIF Italia
Valerio Ronzitti

SOUND DESIGN
Furio Valitutti

PERCORSO OLFATTIVO
Stefano Proietti

COPRODUZIONE
Kosmos srl
Salone delle Colonne
Kosmos Formazione
Idea Faktory srl
Cantiere Idea srl

CON IL PATROCINIO
Regione Lazio
Comune di Roma
Municipio IX Roma Capitale

IN COLLABORAZIONE CON

Epson Italia
Bose Italia

Kif Italia © 2022. PIVA 14067641002 | All rights reserved | Information Privacy | Made in Vj Digital